We use cookies to improve our website and your experience when using it. By using our services, you agree to our use of cookies. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy

 

Le aziende quanto conoscono le soluzioni di Data Replication?

Il tema della replica automatica dei dati aziendali è importante per le aziende, ma le soluzioni progettate per affrontare questo problema non sono molto conosciute.

ZeroUno ha infatti somministrato un web survey dal titolo “Data Replication e opportunità di business”, da cui è emerso che il 10% delle aziende che hanno risposto non conosce questo tipo di soluzioni, il 58% le conosce un po’ e solo il 31% dichiara un’elevata conoscenza.

Il livello di conoscenza delle modalità di replica dei dati è medio per quasi la metà del campione mentre solo circa un terzo delle imprese indica livelli di conoscenza elevati. In particolare, risultano essere leggermente più note tra le modalità di replica dei dati, la snapshot e il dump e reload.
Tra le meno note, invece, si colloca il DB trigger con transazione.

Quali potrebbero essere i fattori determinanti che supportano la scelta tra le varie modalità di replica?

  1. la possibilità di fare o meno aggiornamenti di dati su Wan e in remoto
  2. l’inserimento dei comandi di replica dei dati direttamente all’interno di una transazione applicativa o meno
  3. i tempi di esecuzione
  4. i rischi di chiusura a buon fine della transazione o della copia dei dati
  5. il fatto di condizionare la replica ad eventi
  6. la copia di tutti i dati o solo di quelli modificati.

Quali vantaggi e utilità per la replica dati?

  • L’81% del campione definisce alta l’utilità di questi sistemi ai fini del disaster recovery e della business continuity
  • Il 60% ai fini del reporting real-time o la Business Intelligence
  • Il 51% ai fini della sincronizzazione e consolidamento generale dei a vari fini operativi o di controllo direzionale

Fattori che frenano l’introduzione in azienda di sistemi di replica automatica dei dati

  1. Mancanza di un’infrastruttura tecnica e di comunicazione adeguata (55%): è una precondizione infrastrutturale dipendente sia da scelte aziendali sia dal contesto territoriale (quindi in parte è un fattore esogeno)
  2. I costi di difficile previsione (47%), cioè l’eterno problema dei costi It, oggi ancora più sentito quando si investe in sistemi It “trasparenti e non visibili” all’utente e al management aziendale.
  3. Necessità dei dati real time (solo in nicchie applicative) – 10%
  4. Mancanza di best practice e di benchmarking di settore – 9%
  5. Complessità delle tecnologie impiegate – 8%

Quali sono i fattori più importanti nella progettazione del proprio specifico sistema di data replication ?

  1. I volumi di dati in gioco (attuali e futuri)
  2. Necessità di un’elevata availability
  3. Capacità di gestire tutto l’ambiente di replica a livello centrale e in modo facile
  4. Grado di indipendenza tra di loro dei Db server in rete da aggiornare
  5. Capacità o meno di fare repliche selettive dei dati
  6. Eterogeneità delle fonti dati
  7. Consistenza desiderata dei dati distribuiti
  8. Performance operative

Fonte: ZeroUno